Passa ai contenuti principali

QUOTE OF THE DAY

E' un po' che non scrivo, sono stata presa da mille cose tra cui il post-trasloco, un corso di fotografia avanzato e la stanchezza per un carico di lavoro che si è triplicato senza che nessuno ci facesse caso.
Sto preparando un progetto per il corso di fotografia, ed il mio tema è "bruttezze". Il titolo lascia un po' a desiderare, penserò a qualcosa di più appealing più avanti, davanti alle foto scelte.
 
Ho abbandonato per un po' la scrittura, sia perchè subisco la fascinazione della fotografia, ora che posso praticarla come volevo, sia perchè le ultime esperienze scrittorie sono state per me un po' deludenti.
Non per quello che ho scritto, ma per quello che hanno significato.
Mi sta bene, bisogna accettare anche i temporanei cambi di interesse senza troppe storie. L'importante è non lasciare che la mente ozi.
 
Nella nuova casa sono alle prese con una personale lotta ai piccioni.
Io adoro gli animali, ma queste creature detestate da tutti hanno deciso di fare del nostro balcone il loro cacatoio preferito.
Ho studiato, e documentandomi ho scoperto che non possono soffrire l'odore della salvia, della naftalina, probabilmente del lysoform. Ma soprattutto ho comprato dall'Inghilterra (perchè in Italia gli STESSI IDENTICI ARTICOLI COSTANO 3-4 VOLTE TANTO) un falco ad ali aperte in resina ed una civetta nello stesso materiale che muove la testa con il vento.
Ho comprato due piantine di salvia, messo 4 coppettine in alluminio con la naftalina, e resto in attesa dei resinosi pennuti sperando che funzioni.
I metodi tradizionali mi sembravano troppo cruenti, perciò proviamo "naturalmente": alla vista dei loro predatori dovrebbero intimorirsi e non venire più.
 
Accetto suggerimenti, tranne trappole, reti elettrificate e strumenti torturatorii. Hanno lo stesso diritto di vivere che abbiamo noi.
 
A proposito, sono alla ricerca di citazioni. Possibilmente da scrittori, artisti, persone che hanno cambiato il mondo in qualche modo, dal punto di vista creativo, artistico, storico o letterario. Se per caso ve ne "avanzano" le accetto con gioia.
 
E NO, IL NANO O CORONA O PERSONAGGI SIMILI NON SONO AMMESSI.


 
 

Commenti

  1. But the great souls have the moral duty to reddem the suffering for the common good. (Gilgreni).

    A me personalmente piace questa:

    Non basta guardare, occorre guardare con occhi che vogliono vedere, che credono in quello che vedono.
    Galileo Galilei.

    RispondiElimina
  2. Lucrezia, è un piacere rileggerti. :)
    E anche il nuovo look del blog, più luminoso e di certo più leggibile, spero rispecchi il tuo stato d'animo!
    Se la foto in apertura è tua, complimenti, ha un bel taglio e bei toni, se usi un po' Photoshop poi puoi accentuarne un po' anche i contrasti.
    Per i piccioni: adottare un bel gatto? ;)

    RispondiElimina
  3. Ah, scusa, dimenticavo la citazione.
    Il successo è l'uno per cento ispirazione, il novantanove per cento sudore.
    Thomas Alva Edison

    RispondiElimina
  4. Grazie mille per i commenti e per le citazioni! Quando vi capitano a tiro mandate, mandate! Anche via email se vi va!

    @Cyberluke
    si è mia la foto, e l'ho lasciata "nature" solo per pigrizia...ma seguirò il tuo consiglio e andrò di contrasto!
    Si, il mio stato d'animo è più lieve, ora che siamo nella nuova casa (lontani dai suoceri, più spazio, più luce, silenzio)...posterò le foto a breve!
    Un gatto sarebbe MAGNIFICO, ma Giulio è un po' perplesso all'idea che possa fare danni...! Io lo prenderei subito!!

    RispondiElimina

Posta un commento

Bando alla pigrizia, commenta!

Post popolari in questo blog

KEEP CALM & CARRY ON - the beginning

Una libreria storica, un tempo stazione ferroviaria, in cui viene voglia di andare a trascorrere un pomeriggio nella OLD WAITING ROOM.
Si tratta della Barter Books e della vera storia dell'arcinoto slogan KEEP CALM AND CARRY ON, ideato dal governo inglese (assieme ad altri due slogan) nel 1939 per sorreggere il morale del popolo britannico all'inizio della Seconda Guerra Mondiale.
Qualche anno fa il poster fu scoperto appunto nella libreria Barter Books, in una scatola di vecchi libri vinti ad un'asta, generando un entusiasmo ed una diffusione imprevisti.
Qui il negozio ufficiale della libreria che propone i tre poster originali. e qui uno dei tanti shop on line che propone tovaglie, tazze, poster e altri gadget.

La Barter Books è una tra le 20 librerie più belle al mondo. Seguirà un post a rriguardo, intanto, a voi la storia


e qualcuna delle declinazioni più simpatiche:









FONTE NOTIZIA: blog BLOGGING WOLF

Henri Cartier Bresson - mostra a Torino

Henri Cartier Bresson credeva che ogni azione, ogni soggetto, ogni situazione vivesse prima o poi un momento decisivo, un attimo importante, da fotografare.
Un fotografo che ha testimoniato il secolo scorso, anche attraverso la pittura, con i suoi scatti su momenti storici rilevanti o quotidiani. Un artista che ha trovato essenziale viaggiare per nutrire la sua arte, perchè le sue Leica non fossero passatempo, ma occhio vigile sulla realtà, in ogni declinazione.
Ha fotografato la storia, la miseria umana, attori del cinema e scrittori, con uno stile in bianco e nero senza virtuosismi, ma fatto i occhio, cuore e anima allineati, come diceva spesso.
A Torino fino al 24 giugno 2012 c'è sua una mostra di 180 foto a Palazzo reale. Ci sono andata ieri e ne sono uscita emozionata.

Non amo particolarmente "quel" genere di foto, soprattutto dedicato a volti e persone.
Ma è inevitabile restare affascinati dagli scatti sopravvissuti all'autore, immagini in perpetuo movimento. P…

BUONE VACANZE A TUTTI

Ci rivediamo a settembre. Fate almeno una cosa al giorno che vi rende felice, evitate le costrizioni e viaggiate tanto, fisicamente o mentalmente (a libera declinazione).

Spero al ritorno di rittrovare il blog Nocturnia aperto.
Cyberluke hai visto The Talking Dead??

Baci

CREDITS: foto di IVANA PORTA