Passa ai contenuti principali

Song of the Week - Zzyzx Rd - Stone Sour


Dall'album Come What(ever) May degli Stone Sour. Il nome prende spunto dalla Zzyzx Road, una strada di circa 8 km in California, sia asfaltata che sterrata nel deserto del Mojave.
Il brano è stato scritto da Corey Taylor (Slipnot, Stone Sour) dopo un periodo di disintossicazione.

Essenziale strumento per gustarsi il brano
Consigliata per: viaggio in auto; riflessioni sulla propria vita; autocommiserazione; cucina da single; doccia (da cantare a squarciagola stringendo la spugna possibilmente a microfono);

Zzyzx Rd. - Stone Sour
I don't know how else to put this
It's taken me so long to do this
I'm falling asleep and I can't see straight
My muscles feel like a melee
My body's curled in a U-shape
I put on my best but I'm still afraid

Propped up by lies and promises
Saving my place as life forgets
Maybe its time I saw the world

I'm only here for a while
But patience is not my style
And I'm so tired that I gotta go

What am I supposed to hide now?
What am I suppose to do?
Did you really think I wouldn't see this through

Tell me I should stick around for you
Tell me I could have it all
I'm still too tired to care and I gotta go

I get to go home in one week
But I leaving home in three weeks
They throw me a bone just to pick me dry

I'm following suit and directions
I crawl up inside for protection
I'm told what to do and I don't know why

I'm over existing in limbo
I'm over the myths and placebos
I don't really mind if I just fade away

I'm ready to live with my family
I'm ready to die in obscurity
'Cause I'm so tired that I gotta go

Where am I supposed to hide now?
What am I suppose to do?
You still don't think I'm going see this through

Tell me I'm a part of history
Tell me I can have it all
I'm still to tired to care and I gotta go

Oh yeah
Oh yeah yeah yeah yeah.

Still too tired to care and I gotta go
Still too tired to care and I gotta go
Still too tired to care and I gotta go

Yeah, yeah
Still to tired to care and I gotta go
Go home
Still to tired to care and I gotta go
Yeah yeah
Still to tired to care and I gotta go




SO che non vene frega niente del pezzo, ma del microfono spugna si, lo trovate QUI.

Commenti

Posta un commento

Bando alla pigrizia, commenta!

Post popolari in questo blog

KEEP CALM & CARRY ON - the beginning

Una libreria storica, un tempo stazione ferroviaria, in cui viene voglia di andare a trascorrere un pomeriggio nella OLD WAITING ROOM.
Si tratta della Barter Books e della vera storia dell'arcinoto slogan KEEP CALM AND CARRY ON, ideato dal governo inglese (assieme ad altri due slogan) nel 1939 per sorreggere il morale del popolo britannico all'inizio della Seconda Guerra Mondiale.
Qualche anno fa il poster fu scoperto appunto nella libreria Barter Books, in una scatola di vecchi libri vinti ad un'asta, generando un entusiasmo ed una diffusione imprevisti.
Qui il negozio ufficiale della libreria che propone i tre poster originali. e qui uno dei tanti shop on line che propone tovaglie, tazze, poster e altri gadget.

La Barter Books è una tra le 20 librerie più belle al mondo. Seguirà un post a rriguardo, intanto, a voi la storia


e qualcuna delle declinazioni più simpatiche:









FONTE NOTIZIA: blog BLOGGING WOLF

Henri Cartier Bresson - mostra a Torino

Henri Cartier Bresson credeva che ogni azione, ogni soggetto, ogni situazione vivesse prima o poi un momento decisivo, un attimo importante, da fotografare.
Un fotografo che ha testimoniato il secolo scorso, anche attraverso la pittura, con i suoi scatti su momenti storici rilevanti o quotidiani. Un artista che ha trovato essenziale viaggiare per nutrire la sua arte, perchè le sue Leica non fossero passatempo, ma occhio vigile sulla realtà, in ogni declinazione.
Ha fotografato la storia, la miseria umana, attori del cinema e scrittori, con uno stile in bianco e nero senza virtuosismi, ma fatto i occhio, cuore e anima allineati, come diceva spesso.
A Torino fino al 24 giugno 2012 c'è sua una mostra di 180 foto a Palazzo reale. Ci sono andata ieri e ne sono uscita emozionata.

Non amo particolarmente "quel" genere di foto, soprattutto dedicato a volti e persone.
Ma è inevitabile restare affascinati dagli scatti sopravvissuti all'autore, immagini in perpetuo movimento. P…

BUONE VACANZE A TUTTI

Ci rivediamo a settembre. Fate almeno una cosa al giorno che vi rende felice, evitate le costrizioni e viaggiate tanto, fisicamente o mentalmente (a libera declinazione).

Spero al ritorno di rittrovare il blog Nocturnia aperto.
Cyberluke hai visto The Talking Dead??

Baci

CREDITS: foto di IVANA PORTA